Prestito Cambializzato Cattivi Pagatori

Il Prestito Cambializzato a Cattivi Pagatori

Il prestito cambializzato è una tipologia di finanziamento accessibile anche a chi ha avuto in passato segnalazioni per ritardi e mancati pagamenti e risulta quindi un cattivo pagatore.

I prestiti cambializzati ai cattivi pagatori possono essere, in casi eccezionali, lunica forma di finanziamento possibile. Attualmente non siamo in grado di fornire un elenco di società finanziarie che concedono prestiti cambializzati, tuttavia la richiesta può essere presentata nelle agenzie di credito del territorio o alle società finanziarie online, mentre è molto difficile che gli istituti di credito attivino tale forma di prestito.

In alcuni casi per essere finanziati i cattivi pagatori devono attivare unipoteca sullimmobile di proprietà o presentare una terza persona come garante a garanzia del prestito richiesto.

Per un prestito cambializzato i cattivi pagatori possono essere finanziati per importi compresi tra i 2000 e 75000 euro circa.
Limporto richiesto e finanziato viene erogato al cattivo pagatore in una decina di giorni lavorativi a fare data dalla firma del contratto attraverso assegno circolare o bonifico bancario in una unica soluzione, solo a volte si può ottenere un piccolo acconto sul totale.

Per quel che riguarda il rimborso dei prestiti, invece, in base allimporto prestato può variare tra i 12 ed i 120 mesi (da 1 anno a 10 anni) tramite il pagamento di cambiali scadenziate mensilmente. In sede di firma contrattuale il cattivo pagatore beneficiario del prestito può scegliere listituto al quale appoggiarsi per il rimborso che non deve essere necessariamente il proprio di fiducia.
Il piano di ammortamento di un prestito cambializzato può essere a rata e tasso fisso o variabile, ma per comodità delle due parti viene quasi sempre scelto il primo enunciato.

La rata del prestito con cambiali è la somma della quota capitale e della quota di interessi maturati. In alcuni casi nella rata viene sommata una quota assicurativa a copertura di rischio vita e rischio impiego e le eventuali spese di istruttoria.

Listituto scelto provvederà mensilmente ad avvisare il cattivo pagatore dellimminente scadenza della rata mensile. In caso di ritardo o mancato pagamento di una o più cambiali comporterà azioni giudiziarie pressoché immediate.

Come ogni genere di prestito, anche il prestito cambializzato a cattivi pagatori può essere estinto in anticipo, senza penali, come da istruzioni riportate sul conteggio estintivo rilasciato in ogni momento dallente erogante.

Prestito per gli Sposi

Il prestito sposi è un prestito che rientra nel gruppo dei prestiti finalizzati, quelli cioè che hanno una motivazione per la loro richiesta, che deve essere in qualche modo dimostrata.

Vi si può accedere se si è parte di una coppia di sposi, nel caso in cui si è lavoratori con reddito stabile e se non si abbia un carico finanziario che gravi per oltre il 50% dello stipendio.

In casi particolari questo prestito può essere richiesto anche da un parente degli sposi (un genitore per esempio), o il prestito stesso può essere adattato ad altro tipo di eventi famigliari (come un anniversario, una cresima, e così via). In ogni caso c’è da sottolineare che il prestito per gli sposi viene concesso solo a nozze avvenute da non oltre un anno.

Questo prestito offre la possibilità di poter pagare, con una unica soluzione, tutte le spese relative all’evento, poiché convergono in esso, i costi legati alla cerimonia, al ricevimento, all’abito da sposa, alle bomboniere, alla lista nozze e quanto altro sia necessario per avere un matrimonio che si è sempre desiderato, senza alcuna rinuncia dettata dalla mancanza di liquidità.

Se il reddito del richiedente non può coprire agevolmente la rata del prestito, è possibile che questo venga concesso lo stesso, a fronte però della firma di un garante, in modo che l’ente che lo ha erogato abbia la sicurezza di un saldo sicuro e costante.

L’importo del prestito sposi può coprire cifre fino mediamente a 60000 euro, con un minimo di 2500 euro (quando per esempio si dispone di una certa somma e ciò che serve è solo un piccolo aiuto economico). La somma richiesta, una volta concessi i finanziamenti online, viene erogata tramite assegno circolare o tramite bonifico bancario, entrando quindi direttamente nelle mani del cliente.

Per quanto riguarda il rimborso può avvenire con delle modalità molto semplici, tramite il RID per esempio, o tramite trattenuta automatica sullo stipendio ogni mese, dietro autorizzazione del proprio datore di lavoro.
Per richiedere ed ottenere il miglior prestito sposi possibile è buon regola informarsi bene su tutti i prestiti di questo tipo disponibili sul mercato.

Un buon confronto, anche tra preventivi e consulenze online, permette una scelta consapevole, e la valutazione di tutte le spese accessorie, oltre che dell’ammontare della rata mensile, che sembra essere l’unico elemento che preoccupa il potenziale cliente.

Vanno infatti calcolati anche i tassi di interesse, le spese di istruttoria, i tempi di consegna ed eventuali costi accessori.
Oggi sia le banche e molte società di credito, permettono di approfondire queste tematiche direttamente on line.