Prestiti Cambializzati

Prestiti Cambializzati

I prestiti cambializzati sono quei prodotti di credito distinti dal fatto che il loro rimborso avviene tramite pagamento di cambiali.
La cambiale è una promessa di pagamento che viene poi trasformata in soldi quando il cliente versa la cifra stabilita per la rata del prestito presso uno sportello bancario.

Non ci sono vincoli per scegliere la banca a cui fare riferimento, a meno che non sia l’istituto di credito che si sceglie per il prestito. In tutti gli altri casi infatti la scelta della banca dove versare le cambiali è a completa discrezione del cliente, che non è tenuto a considerare per forza la banca dove ha eventualmente domiciliato il suo conto corrente o altri servizi.

Il prestito cambializzato si comporta come un prodotto di credito non finalizzato a tutti gli effetti,  poiché viene concesso da tutti gli operatori finanziari che lo prevedono senza la richiesta preventiva di motivazioni in merito all’erogazione.

prestiti cambializzati possono coprire cifre a partire dai 2.500 ai 30.000 euro, con delle richieste particolari che possono essere accettate fino a 60.000 euro e la richiesta può avvenire, per la maggior parte dei casi, anche comodamente online.

Più o meno per tutti gli operatori finanziari, tradizionali o presenti online, i requisiti sono un reddito dimostrabile che possa coprire agevolmente il pagamento della rata mensile della cambiale e un carico finanziario non oltre il 50% sul reddito portato a dimostrazione.

Nel caso in cui il richiedente fosse neoassunto o avesse altro tipo di difficoltà, alcuni operatori creditizi richiedono la firma di un garante per tutelarsi da eventuali ammachi di pagamento.

Un’altra garanzia che viene spesso richiesta è l’accessibilità al TFR (Trattamento di Fine Rapporto), ovvero la somma accumulata durante il periodo lavorativo, presso la propria azienda; è un altro fondo a cui l’ente erogatore può attingere in caso di mancato pagamento.

Quanto al prestito in senso stretto, la somma viene elargita con assegno circolare o bonifico bancario verso il conto corrente che il cliente rilascia.

Il pagamento delle cambiali a rimborso del prestito coprirà un periodo compreso solitamente tra i 12 ed i 120 mesi (da 1 a 10 anni), ciò dipende dalla somma richiesta e dall’importo della rata.

Nonostante la delicatezza di un titolo come le cambali, il prestito cambializzato comporta dei vantaggi a livello di dilazione, in quanto le cambiali permettono una buona elasticità delle rate,che possono essere rinnovate in caso di difficoltà, in modo da allungare, in caso di effettivo bisogno,  il rimborso del prestito o il suo ammontare.

Prestiti Cambializzati online

Prestito Cambializzato Online

Il prestito cambializzato è un tipo di finanziamento che aiuta tutti coloro che hanno bisogno di una liquidità pressochè immediata per affrontare le spese di tutti i giorni e le improvvise urgenze.

Il prestito con cambiali online da la possibilità al richiedente di essere finanziato per importi che variano tra i 1700 euro ed i 52000 euro circa, ma in casi particolari si possono ottenere cifre fino ai 60000 euro.

Possono fare richiesta di un prestito cambializzato online  tutti coloro che abbiano un reddito dimostrabile derivante da uno stipendio  fisso, pensione o altre fonti di reddito costante ed identificabile.

Il richiedente di prestiti con cambiali deve essere necessariamente una persona maggiorenne, che abbia cittadinanza italiana ed unetà compresa fra i 18 ed i 70 anni circa, salvo casi eccezionali in cui si considerano richieste di persone di 80 anni massimo.

La domanda di un prestito cambializzato online può essere fatta compilando il semplice questionario mirato che le società di mediazione creditizia presentano sul proprio portale online.
Inserendo pochi semplici dati allinerno del questionario online, la domanda verrà direttamente inoltrata alle società finanziarie che provvederanno a ricontattare il potenziale clienti per la valutazione della finanziabilità.

Previo alcuni controlli di carattere generico e generale, la società finanziaria accorderà il prestito cambializzato online anche se al momento no siamo a conoscenza di un elenco di finanziarie erogatrici. Attestata la finanziabilità sarà necessario fornire documenti relativi al reddito per calcolare lammortamento del rimborso del prestito.

In genere il prestito cambializzato ha un ammortamento a rata e tasso fisso. La rata viene calcolata in fase di preventivo ed è la somma di una quota capitale, una quota di interesse ed una piccola quota assicurativa a copertura del rischio vita e rischio impiego mentre il tasso è dettato dalle tabelle aggiornate trimestralmente dalla Banca dItalia.

Per quel che riguarda il rimborso del prestito cambializzato online, il beneficiario del finanziamento dovrà rendere la somma ottenuta mensilmente a scadenza fissa con il pagamento di cambiali emesse dallistituto bancario scelto dal beneficiario stesso e citato sul contratto. Dieci giorni prima della scadenza il beneficiario del prestito cambializzato online riceverà dalla banca lavviso di pagamento e dovrà recarsi entro la scadenza presso listituto per provvedere al saldo della rata dovuta.

In caso di ritardo o mancato pagamento di una o più cambiali il beneficiario del prestito può essere protestato e segnalato nelle banche dati come cattivo pagatore ed in casi più estremi rischia provvedimenti giudiziari o il pignoramento di beni di proprietà pari alla cifra da rimborsare.

Per quanto riguarda la liquidazione del prestito con cambiali online, invece, il beneficiario può usufruire della somma finanziata nel giro di una decina di giorni lavorativi dalla firma del contratto in ununica soluzione con assegno circolare o bonifico bancario oppure, a sua discrezione, può richiedere un anticipo nel giro di tre o quattro giorni, anticipo erogato sempre in assegno circolare inviato al domicilio con raccomandata ed il successivo saldo nel breve.

Nel caso di prestiti online, a differenza dei prestiti attivati nelle agenzie finanziarie del territorio, la commissione di istruttoria è minima, a volte inesistente.

Il prestito cambializzato online, come tutte le tipologie di prestiti può essere estinto anticipatamente senza penali, come dalle istruzioni riportate sul conteggio estintivo rilasciato dalla società erogante.

Prestito per gli Sposi

Il prestito sposi è un prestito che rientra nel gruppo dei prestiti finalizzati, quelli cioè che hanno una motivazione per la loro richiesta, che deve essere in qualche modo dimostrata.

Vi si può accedere se si è parte di una coppia di sposi, nel caso in cui si è lavoratori con reddito stabile e se non si abbia un carico finanziario che gravi per oltre il 50% dello stipendio.

In casi particolari questo prestito può essere richiesto anche da un parente degli sposi (un genitore per esempio), o il prestito stesso può essere adattato ad altro tipo di eventi famigliari (come un anniversario, una cresima, e così via). In ogni caso c’è da sottolineare che il prestito per gli sposi viene concesso solo a nozze avvenute da non oltre un anno.

Questo prestito offre la possibilità di poter pagare, con una unica soluzione, tutte le spese relative all’evento, poiché convergono in esso, i costi legati alla cerimonia, al ricevimento, all’abito da sposa, alle bomboniere, alla lista nozze e quanto altro sia necessario per avere un matrimonio che si è sempre desiderato, senza alcuna rinuncia dettata dalla mancanza di liquidità.

Se il reddito del richiedente non può coprire agevolmente la rata del prestito, è possibile che questo venga concesso lo stesso, a fronte però della firma di un garante, in modo che l’ente che lo ha erogato abbia la sicurezza di un saldo sicuro e costante.

L’importo del prestito sposi può coprire cifre fino mediamente a 60000 euro, con un minimo di 2500 euro (quando per esempio si dispone di una certa somma e ciò che serve è solo un piccolo aiuto economico). La somma richiesta, una volta concessi i finanziamenti online, viene erogata tramite assegno circolare o tramite bonifico bancario, entrando quindi direttamente nelle mani del cliente.

Per quanto riguarda il rimborso può avvenire con delle modalità molto semplici, tramite il RID per esempio, o tramite trattenuta automatica sullo stipendio ogni mese, dietro autorizzazione del proprio datore di lavoro.
Per richiedere ed ottenere il miglior prestito sposi possibile è buon regola informarsi bene su tutti i prestiti di questo tipo disponibili sul mercato.

Un buon confronto, anche tra preventivi e consulenze online, permette una scelta consapevole, e la valutazione di tutte le spese accessorie, oltre che dell’ammontare della rata mensile, che sembra essere l’unico elemento che preoccupa il potenziale cliente.

Vanno infatti calcolati anche i tassi di interesse, le spese di istruttoria, i tempi di consegna ed eventuali costi accessori.
Oggi sia le banche e molte società di credito, permettono di approfondire queste tematiche direttamente on line.